CHALLENGE TORPADO, PAROLA AI MASTER

In attesa della cerimonia conclusiva, conosciamo alcuni dei vincitori delle categorie amatoriali. Appuntamento il 13 novembre a Sasso Marconi (BO) per le premiazioni.

Leader Torpado 2016
Leader Torpado 2016

Sono coloro che hanno animato il circuito fino dalla prima prova, quelli che hanno dato anima e corpo per sette lunghi mesi, quelli che ogni domenica fanno un piccolo grande sacrificio – anche economico – per partecipare a delle gare: sono gli amatori. Dar voce a tutti i master abbonati che sono saliti sul treno del Challenge Torpado sarebbe un’impresa titanica, un po’ meno chiedere il biglietto ad alcuni di loro, in particolare quelli che hanno strappato il ticket per la vittoria finale. Già nei mesi scorsi, quando i giochi erano ancora apertissimi, qualcuno di questi era già finito in vetrina; i restanti lo spazio che si meritano se lo prendono ora, a due settimane da domenica 13 novembre, quando al centro congressi Cavecchia di Sasso Marconi (BO), a partire dalle ore 10.30, saliranno sul gradino più alto del podio.

Ognuno di loro ha la sua storia, ognuno di loro ha fatto il suo percorso nel circuito, ognuno di loro ha una ragione per andarne fiero. Il minimo comune denominatore però è uno: la voglia di stare in compagnia. “Ho scelto il Challenge Torpado perché sono stato coinvolto dalla mia squadra, la Vernia Bike”, racconta il Master 5 Andrea Botti. “Mi hanno presentato questo circuito fatto da gare vicine tra loro, e non sono rimasto deluso. Il clima che si è creato è fantastico, e non mi aspettavo di poter vincere: dedico questo successo alla mia famiglia e al mio nuovo allenatore”. Sulla stessa lunghezza d’onda il Master 7+ Danilo Cimiotti, padovano della Cicli Morbiato. “Corro in mountain bike da sedici anni, e ho sempre voglia di provare qualcosa di nuovo. Degli amici mi avevano parlato molto bene del circuito, e li ho seguiti in questa avventura”, racconta. “Ho apprezzato la scelta delle località, e la gara che mi ha stupito di più è stata senza dubbio la Montagnana Gold MTB Race”.

Non ti aspetteresti una risposta simile magari da chi, di vittorie, ne colleziona ogni domenica. Il trentino Claudio Segata – Master 3 – è un abitué delle prime posizioni, ma dal canto suo l’agonismo passa in secondo piano. “La domenica è l’occasione per staccare dal lavoro, per dimenticare i cattivi pensieri e le preoccupazioni. Ho affrontato il Torpado in compagnia di tre amici, camperisti come me, e qui abbiamo trovato il clima ideale per corrrere, con gare organizzate molto bene e belle premiazioni”. “La gara dove ho faticato più? La Sasso MTB Race, duretta, e sugli scalini finali ho avuto i crampi: ma mi piace!”. Segata ha vinto tutte le gare nelle quali ha preso il via, così come un’altra leggenda del mondo amatoriali italiano, il bresciano Leonardo Arici del Racing Rosola Bike, pluri campione italiano marathon e cross country, che corre tra i Master 6. “Il Torpado l’avevo già vinto nel 2014, e ho voluto tornarci per un motivo ben preciso: amo l’approccio che l’organizzazione ha verso noi amatori”. “La gara che mi ha sorpreso di più è stata la Granfondo della Meccatronica: ero sospettoso, visto il dislivello contenuto, e invece è risultata molto molto piacevole”.

Ultima a prendere la parola è Miria Visani (Osteria Bike), che ha fatto sua la categoria Master Woman, e che nel corso di questi mesi si è tolta non poche soddisfazioni, “come la volata finale alla Granfondo d’Autunno con una avversaria tosta”. “Per conquistare il circuito ho giocato anche un po’ di tattica, scegliendo il percorso corto a Sasso Marconi, e garantirmi la matematica certezza del successo”.

Claudio, Andrea, Leonardo, Miria e Danilo saranno cinque degli oltre cento rider che saranno premiati a Sasso Marconi: insieme a loro i 55 “all finisher”, i 63 “super all finisher” e le 10 migliori società. L’elenco completo dei premiati lo trovate sul sito www.challengetorpado.it, nella sezione classifiche.

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, IL 13 NOVEMBRE LA CERIMONIA CONCLUSIVA

Tra un mese esatto la kermesse che chiuderà la stagione 2016 del Challenge. Luogo designato la Cavecchia di Sasso Marconi (BO). Premi per i primi 10 di categoria, “all finisher”, “super all finisher” e le 10 società migliori.

Leader Torpado 2016

A poco più di due settimane dalla settima e ultima prova, anche il Challenge Torpado svela i piani per il suo immediato futuro. Mentre altri eventi hanno ormai già stilato il programma della prossima stagione, il C.O. del Challenge preferisce continuare con lo stesso stile che l’ha contraddistinto sino a questo momento: un passo alla volta, cullando ancora per un po’ di tempo chi ha reso indimenticabile l’annata appena trascorsa, fissando come prossimo rendez-vous le premiazioni finali. A Sasso Marconi (BO), nella mattinata di domenica 13 novembre (dalle 10.30 in poi), ci si ritroverà per celebrare i vincitori del circuito.

La location designata è ancora una volta il Centro Congressi Cavecchia, e come nella migliore tradizione del Challenge il comitato organizzatore non lesinerà sui premi. A salire sul palco, chiamati uno ad uno dallo speaker Alfio Montagnoli, saranno i primi 10 di ogni categoria, i 55 “all finisher” (6 gare su 7 completate) e i ben 63 (sessantatre!) “super all finisher”, capaci di portare a termine tutte e sette le prove in calendario. A questi si sommano le dieci migliori società, con New Motor Bike, Green Devils Team e Iema MTB Team ancora una volta a podio.

Di seguito l’elenco completo dei vincitori, mentre nella sezione classifiche, è disponibile l’elenco completo dei premiati.

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Andrea Botti (Vernia Bike)

Master 6: Leonardo Arici (Racing Rosola Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Vezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, VERONA PORTA I VINCITORI FINALI

Con l’ultima tappa disputata la scorsa domenica si definiscono le classifiche finali del Challenge. Un colpo di coda nella categoria Master 6. A breve la data della kermesse conclusiva, che si terrà a Sasso Marconi.

È toccato alla Granfondo d’Autunno della scorsa domenica 25 settembre l’onore di far calare il sipario sul Challenge Torpado edizione 2016, ultima di sette tappe incandescenti che fin dal mese di aprile hanno infiammato il nord d’Italia. La gara, organizzata dal Team Benetti TTNK di patron Diego Bertani non ha tradito le attese, con oltre seicento atleti al via e le vittorie prestigiose di Fabian Rabensteiner (Trek Selle San Marco) e della sorella Lisa (Colnago Arreghini Sudtirol).  Bene anche gli abbonati al circuito, con Claudio Segata (Team Todesco) che col decimo posto assoluto si è dimostrato il migliore sui 38 chilometri e 1300 metri di dislivello del tracciato.

Con questo risultato Segata si conferma tra i leader del Torpado, leader ai quali nessuno potrà più strappare la maglia. La granfondo veronese ha messo il lucchetto alle classifiche finali, regalando con gli ultimi km una novità nell’elenco dei capiclassifica, con il bresciano Leonardo Arici (Racing Rosola Bike) che, tagliando il traguardo in prima posizione nella categoria M6, spezza i sogni di gloria di Loredano Garagnani (Vernia Bike), davanti a tutti per ben sei tappe. Tra i team confermato il terzetto che sin da Viano (RE)  guardava tutti dall’alto verso il basso: terza piazza per lo Ieam MTB Team, seconda per il Green Devils Team e vittoria per i tesserati del team New Motor Bike, che della Granfondo della Meccatronica erano stati gli organizzatori.

Di seguito l’elenco completo dei vincitori:

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Andrea Botti (Vernia Bike)

Master 6: Leonardo Arici (Racing Rosola Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Vezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

 

Sull’edizione 2016 del circuito è sì calato il sipario, ma è ancora presto per metterlo in archivio: mancano ancora le premiazioni finali! Ancora da definire la data, ma quel che è certo è che si terranno nella bolognese Sasso Marconi. Seguiteci ancora per conoscere le sensazioni dei trionfatori del circuito e scoprire i premi riservati a vincitori e finisher.

Classifiche complete e lista di finisher e super finisher su www.challengetorpado.it

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, DOMENICA LA GF D’AUTUNNO A VERONA

Domenica ultimo appuntamento: a Verona va in scena la Granfondo d’Autunno. Abbonati e team a caccia degli ultimi punti tra le vigne della Valpolicella. Qualche info utile per non mancare all’appuntamento.

La MentirosaSi sta già avviando alla conclusione il Challenge Torpado. Sembra ieri quando a nella reggiana Viano si dava fuoco alle polveri, e la Granfondo della Meccatronica celebrava la prima delle sette tappe in calendario. Da aprile sono passati sei mesi e sei tappe, ed ora in calendario ne resta soltanto una, la Granfondo d’Autunno di domenica 25 settembre a Parona di Valpolicella, a due passi da Verona, ultimo momento utile per strappare qualche punto buono per la classifica individuale e soprattutto quella riservata ai team, nella quale anche i non abbonati possono essere utili alla causa. La prova, organizzata dal Team Benetti TTNK, capitanato da Diego Bertani, è una delle decane nel panorama off road italiano, e quest’anno festeggia la ventiseiesima edizione, la prima senza il fondatore Bruno Benini, che ci ha lasciati nel novembre dello scorso anno.

Gli organizzatori non si sono certi addormentati sugli allori, e di anno in anno non mancano di portare un pizzico di freschezza alla gara. Le novità principali di quest’anno riguardano il tracciato, reso ancora più entusiasmante grazie ai suggerimenti raccolti tra i rider: la prima è l’inserimento di una discesa del tutto inedita, “La Mentirosa”, dove i follower del circuito non potranno non staccare per un attimo la vista verso il percorso per gustarsi l’incantevole panorama sulla città di Verona. La seconda new entry è Villa Mosconi Bertani, letteralmente attraversata dalla Granfondo: una prima volta assoluta, un onore concesso solo ed unicamente ai partecipanti. In tutto fanno 38 km e 1300 metri di dislivello tra le colline della Valpolicella, immersi tra i vigneti che hanno reso queste terre famose in tutte il mondo.

Ciò che non cambia è invece la logistica, con partenza presso la cantina Monte Cillario e arrivo nel parco di villa Monastero, e i servizi di qualità offerti dall’organizzazione.

Di seguito trovate una guida completa all’evento. Maggiori informazioni su www.challengetorpado.it e su www.granfondodautunno.com

Granfondo d’Autunno

Verona, domenica 25 settembre 2016

XCP organizzata dal Team Benetti TTNK sotto l’egida della FCI

Percorso unico: 38 km e 1300 metri di dislivello

Iscrizioni possibili anche sul posto, sia sabato che domenica.

Pacco gara: gadget tecnico, buono pasta party.

Servizi offerti: pasta party, ristori, assistenza medica, docce, lavaggio bici, servizio fotografico.

Cronometraggio: Winning Time Sport Service

Speaker: Alfio Montagnoli

 

Luogo di Partenza: Parona di Valpolicella

Orario di partenza: 9.30 in via del Monastero

 

Contatti

Luca: +39 347 1740788

Diego: +39 328 8355599

Mail: info@granfondodautunno.com e segreteria@granfondodautunno.com

 

I leader del circuito dopo la quinta tappa (classifiche complete su www.challengetorpado.it ).

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Enzo Michelini (Bici per tutti)

Master 6: Loredano Garagnani (Vernia Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Vezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

25 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

I LEADER DOPO LA SASSO MTB RACE

Sta prendendo la forma definitiva la classifica del Challenge Torpado. L’evento bolognese ha consegnato molte certezze a una sola tappa dalla conclusione. Domenica la Granfondo d’Autunno.sasso-mtb-race-start

La Sasso MTB Race doveva giocoforza essere una tappa fondamentale per il Challege Torpado, e così è stato. Due percorsi proposti, un bivio dove scegliere se cercare fortuna e tanti punti nel Marathon, o tentare di fare bottino pieno scegliendo il più breve Classic. I leader del circuito – a parte poche eccezioni, alcune obbligate dal regolamento – hanno scelto di puntare tutte le fiches sui 67 chilometri del duro tracciato Marathon e garantirsi così a certezza del primato quando manca all’appello una sola tappa.

Alla Granfondo d’Autunno, che prenderà il là da Verona – precisamente dalla località di Parona di Valpolicella – questa domenica 25 settembre, molti di loro ci arrivano con la tranquillità di chi sa che niente e nessuno potrà strappargli la maglia. Maglia che tutti loro indosseranno in griglia di partenza e durante la prova, e che rivestiranno anche fra poco più di un mese a Sasso Marconi nel corso della cerimonia di premiazione conclusiva.

Le uniche novità in testa riguardano tre categorie Master. Claudio Segata (Team Todesco) riprende il cammino interrotto a causa dell’assenza alla Montagnana Gold MTB Race, dimostrandosi il migliore degli abbonati tra i Master 3. La categoria Master 5 ha registrato cinque leader in sei tappe: ora ci si chiede se per Andrea Botti (Vernia Bike) sia la volta buona, dopo essere già stato in testa al termine della Granfondo MTB Città di Brescia. La MW Miria Visani dell’Osteria Bike, leader fino alla tappa di Riolo Terme, riacciuffa la maglia scegliendo la strada più breve, ossia i 32 chilometri del percorso Classic: vittoria di categoria e tanti punti in saccoccia, che le permettono di scavalcare la portacolori del Team Sculazzo Monica Stefani.

Tra i team non si ferma la corsa del New Motor Bike che, grazie al vantaggio accumulato nelle precedenti cinque prove, resiste senza nemmeno piegarsi alla valanga dei Green Devils Team, che nella gara di casa riescono nell’intento di rafforzare il secondo posto. Dal terzo posto in giù è un calderone di team in lotta per la top ten, e decisiva sarà l’ultima tappa: ricordiamo che per la classifica riservata alle società rientrano nel conteggio dei punti anche i non abbonati, motivo in più per presentarsi in forze alla Granfondo d’Autunno.

Classifiche complete www.challengetorpado.it mentre le info sulla prossima tappa le trovate su www.granfondodautunno.com. Restate collegati, perché a breve vi illustreremo le novità della gara veronese, con una piccola guida utile su sevizi, orari e percorso.

I leader del circuito dopo la quinta tappa

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Andrea Botti (Vernia Bike)

Master 6: Loredano Garagnani (Vernia Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Vezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

25 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, ALLA SCOPERTA DEI LEADER DEL CIRCUITO

Tempo di vacanze per il Torpado. Così diamo voce ai leader del circuito a due tappe dal termine. Master 2, 3 e 4: andiamo a conoscere chi è in testa alle classifiche: Alessandro Venturelli, Simone Masserdotti e Fausto Gualdi.

Due mesi e mezzo di stop per il Challenge Torpado, un tempo infinito necessario per ricaricare le batterie in vista dell’uno-due finale. A settembre in rapida sequenza andranno in scena la Sasso MTB Race e la Granfondo d’Autunno, che decideranno le sorti del circuito. Due mesi e mezzo in cui recuperare le energie, mettere nelle gambe altri chilometri, e magari tuffarsi già nei sentieri attraversati dalle ultime prove della stagione. Ma anche due mesi e mezzo per conoscere un po’ più a fondo i leader del circuito, coloro che il 18 settembre a Sasso Marconi avranno l’onore di entrare in griglia con la maglia azzurra (rosa nel caso delle donne) che contraddistingue i capoclassifica. Oggi ne presentiamo tre, ossia il Master 2 Alessandro Venturelli, il Master 3 Simone Masserdotti e il Master 4 Fausto Gualdi.

Il modenese della Cicli Center è già concentratissimo sulla Sasso MTB Race, che testerà più di una volta nelle prossime settimane. “Il livello dei concorrenti in questa gara è sempre altissimo”, spiega. “Perciò sia io che l’amico Daniele Fabbri – leader dei Master 1, ndr – lo proveremo più volte da qui a settembre”. Venturelli ha fatto il massimo dei punti in quattro delle cinque gare, arrendendosi solo alla sfortuna nella prova di Brescia. “Ho avuto problemi alla catena, ma non ho perso la calma e l’ho aggiustata, finendo secondo. Mai ho pensato di ritirarmi”. Grazie alla sua caparbietà ora è leader, e al termine della prossima marathon potrebbe già festeggiare.

Simone Masserdotti, “Nene” per gli amici, è uno dei nomi nuovi emersi dalla Montagnana MTB Gold Race. Bresciano, in forza al MBO Bike Club, proprio non se l’aspettava di poter guardare tutti dall’alto verso il basso a questo punto della stagione. “Se sono in testa devo ringraziare il mio presidente Cesare Maffoni”, ci spiega. “Nella Granfondo MTB Città di Brescia, organizzata dalla nostra società, avrei dovuto far parte dello staff presente sul percorso, invece mi è stato permesso di correre, e quei punti mi hanno permesso di andare in testa dopo l’ultima tappa, complice anche l’assenza di Claudio Segata”. Manco a dirlo, la gara che più gli è piaciuta fino ad  ora è stata quella di Calestano. “Non solo perché ho vinto la classifica di categoria, ma anche per il percorso, con la magnifica discesa finale”.

Da un leader fresco di maglia, a uno che se l’è presa nella prima tappa, e proverà tenersela stretta fino a Verona. Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team) è uno degli affezionati “storici” del circuito “che ho corso fin dalla prima edizione”, spiega. “Al primo anno da Master 4 speravo di far bene, e sono rimasto stupito di essere leader fin dalla prima gara, la Granfondo della Meccatronica, perché era un percorso che poco si addiceva alle mie doti da scalatore”. La gara che attende con più ansia è proprio la prossima, quella nella quale potrebbe mettere il sigillo sulla conquista del Challenge. “Adoro la Sasso MTB Race, sia perché correvo coi Green Devils, sia perché torno spesso sui sentieri di Sasso Marconi per allenarmi con gli amici”. Insomma, gli avversari sono avvertiti: il modenese ha tutta l’intenzione di non lasciare nemmeno una briciola!

I leader del circuito dopo la quinta tappa (classifiche complete su www.challengetorpado.it ).

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Simone Masserdotti (MBO Bike Club)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Enzo Michelini (Bici per tutti)

Master 6: Loredano Garagnani (Vernia Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Monica Stefani (Team Sculazzo)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Vezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

25 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, DA SOAVE A RIOLO IN DIECI GIORNI

La scorsa Domenica 22 maggio è andato in scena il terzo rendez-vous per gli affezionati del circuito. Vittorie assolute per Nicholas Pettinà e Maria Cristina Nisi. Il 2 giugno si torna già in pista: a Riolo Terme (RA) la Granfondo Resolv Bike Vena del Gesso. Le classifiche aggiornate disponibili sul sito del Challenge.

È stato il portacolori del GS Forestale, Nicholas Pettinà, ad aver tagliato per primo il traguardo della XVI Soave Bike, ma i vincitori della granfondo sono anche i 1000 riders che hanno sfidato il primo vero caldo in quella che è stata la tappa numero tre del Challenge Torpado. “La soddisfazione per come è andata a giornata è tanta”, ci racconta Guido Guariento, delll’ASD Gruppo Ciclisti Soave Cadelbosco. “Avevamo posto come obbiettivo quello di veder crescere come numero i partecipanti, e con 1080 iscritti siamo andati felicemente oltre le nostre aspettative.” Quale è stato l’aspetto che i biker hanno apprezzato di più? “Senza dubbio la rampa di Monte Garzon! Il tratto che abbiamo aggiunto quest’anno”, conclude Guariento, “ha dato quel qualcosa in più alla Soave Bike, la ciliegina sulla torta su un percorso che, tra colline e vigneti, da già moltissimo agli atleti”.

A pochissimi giorni dal giro di boa della stagione, possiamo già fare qualche analisi sull’andamento delle classifiche del Challenge Torpado. Se nelle categorie M3,M4, M7 e MW non sembra esserci storia (con i rispettivi leader che finora hanno fatto bottino pieno di risultati), la storia si fa avvincente in tutte le altre, in particolare nelle categorie ELMT e M2, entrambe segnate da due allunghi: nella prima il Green Devils Daniele Malusardi si toglie momentaneamente Marco Rivi da ruota, mentre nella seconda è Alessandro Venturelli del Cicli Center a riprendersi il primo posto ai danni di Andrea Coruzzi. Nella categoria M1, dopo due piazzamenti come migliore degli abbonati, Daniele Fabbri del Noxon Racing Team si prende la testa della classifica, mentre il Master 5 Davide Bondesan (Quality Bycicle Torpado) e il Master 6 Loredano Garagnani (Vernia Bike) approfittano dello zero in classifica dei precedenti leader per salire in cima alla graduatoria. Senza soluzione di continuità invece la corsa del New Motor Bike, che a quattro gare dal termine è già in fuga: l’abisso scavato sul Green Devils Team e sulla coppia Iema MTB Team e Team Sculazzo vale già mezzo titolo.

Per i leader, vecchi e nuovi, la prova del nove è già dietro l’angolo: la difesa della maglia comincia a Riolo Terme, provincia di Ravenna, da dove, nei prossimi giorni, prenderà il via il Rally di Romagna. Per gli affezionati del Challenge Torpado la data segnata sul calendario è una soltanto, ed è quella di giovedì 2 giugno, in quanto solo la Granfondo Resolv Bike Vena del Gesso – posta come seconda prova della kermesse romagnola – conta ai fini delle classifiche individuali e di gruppo.

Lungo i 46 chilometri e i 1600, i riders si daranno battaglia anche per il titolo Campione Regionale XCP FCI, assegnato in prova unica. Ma che gara dobbiamo attenderci? Lo sfondo è l’Appennino Occidentale, in quella zona caratterizzata dalla dorsale di solfato di calcio, comunemente conosciuta come “Vena del Gesso Romagnola”, dalla quale la manifestazione prende il nome. L’attraversamento poi di una delle cave che estraggono il minerale vi ricorderà un’altra volta il perché dell’appellativo.

Per maggiori informazioni sulla Resolv Bike Vena del Gesso, consultate il sito www.rallydiromagna.com, nella sezione dedicata alla corsa.

Le classifiche complete del circuito le trovate su www.challengetorpado.it, mentre di seguito eccovi la lista dei leader dopo la Soave Bike.

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Daniele Fabbri (Noxon Racing Team)

Master 2: Alessandro Venturelli (Cicli Center)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Davide Bondesan (Quality Bycicle Torpado)

Master 6: Loredano Garagnani (Vernia Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

DE: Fosca Pezzulli (Noxon Racing Team)

Team: New Motor Bike

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

26 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, DOMANI SU E GIÙ PER LE COLLINE DEL SOAVE

Domenica 22 maggio terzo rendez-vous per gli affezionati del circuito. La Soave Bike mette in campo 50 chilometro di puro godimento tra colline, vigneti, ma anche rampe decise. E da giugno si passa in Emilia Romagna.

Soave Bike 2015Ultimissime ore, e poi fuoco alla polveri: sta per scadere il conto alla rovescia che segna il via alla terza tappa del Challenge Torpado. Ciò che attende il circuito questo weekend è una grande classica delle ruote grasse, che negli anni ha saputo evolversi, fino al percorso pensato per la sedicesima edizione: 50 chilometri – due in più delle scorso anno – su e giù per le colline del vino Soave, con un continuo di sali scendi che toglierà il respiro. Il dislivello comincia a farsi importante (circa 1600 metri). e l’ascesa verso il GPM di giornata o il muro del Monte Garzon metteranno alla prova anche i Torpriders più allenati.

La partenza è fissata da Via Roma alle ore 9.15, e come da regolamento gli abbonati godranno di un posto al sole in griglia di partenza. Al termine della corsa gli uomini del team ASD Gruppo Ciclisti Soave Cadelbosco hanno predisposto il servizio di pasta party – attivo a partire dalle ore 12.00 presso il Parco della Rimembranza -, mentre il pomeriggio sarà dedicato alle premiazioni.

Visto che il Challenge Torpado non è solo competizione, ma anche voglia di stare insieme e attraversare in compagnia, come una lunga carovana, sette splendide tappe sparse per il nord Italia, ci fa piacere segnalare la Soave Bike Junior di oggi, sabato 21, manifestazione dal carattere prettamente ludico, che coinvolgerà i più piccoli seguiti da maestri e istruttori qualificati.

Per il programma completo, qualche spunto in più sul percorso e sulla logistica, potete fare riferimento al sito www.soavebike.it, o alla pagina Facebook Soave Bike.

 

Web: www.challengetorpado.it

 

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

26 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, IN ARRIVO LA SOAVE BIKE

Domenica 22 maggio primo dei due appuntamenti in terra veronese. Le colline del Soave lo sfondo magico per la terza tappa del circuito.

Soave BikeEntra nel vivo il Challenge Torpado, che fra una decina di giorni soltanto si affaccerà, per il terzo anno di fila – ossia da quando è nato il circuito -, sulle terre del Soave, piccolo angolo di paradiso a nord est di Verona. Se il cammino del circuito era cominciato con due prove al debutto assoluto nel panorama off road italiano, domenica 22 maggio ci si trova di fronte alla Soave Bike, una grande classica della mountain bike, presa e rivista nelle ultime stagioni, rigenerata in una veste nuova ed accattivante, in grado di lasciare a bocca aperta tutti i rider al via dell’ultima edizione.

Per quest’anno abbiamo pensato a pochi cambiamenti”, ci dice Guido Guariento, dell’ASD Gruppo Ciclisti Soave Dalbosco. “La logistica si è assestata, dopo aver fatto dei piccoli aggiustamenti già nel 2015. Un tocco di novità sta nel percorso, che da 48 km passa a 50, con l’aggiunta 200 metri di dislivello”. I 2000 metri in più si concentrano all’altezza del 10° km, dove è stata inserita la salita al Monte Garzon, una rampa secca con punte del 26%, collocata all’interno di una Riserva Faunistica.

E per gli accompagnatori? Tra cantine, il Castello di Soave, e Soave Bike Junior – a scopo del tutto ludico, e non competitivo – del sabato pomeriggio, anche le famiglie al seguito avranno di che divertirsi, dedicandosi al tifo ai propri idoli durante la gara.

A soli dieci giorni dal via, gli abbonati al circuito sono già virtualmente certi di attaccare il numero alla piega del manubrio. Un appunto è doveroso: essendo una gara organizzata sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, ricordiamo che i tesserati FCI devono comunque regolarizzare la propria registrazione attraverso il sistema Fattore K.

Per maggiori informazioni visitate il sito della corsa, www.soavebike.it

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

26 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado

CHALLENGE TORPADO, I LEADER DOPO LA GRANFONDO DI BRESCIA

Prosegue col vento in poppa la marcia del Challenge Torpado. Quasi mille i riders al via del secondo appuntamento, andato in scena domenica 24 aprile. Vittoria per Nicola Bennato e Simona Beretta. Il circuito prende il fiato: l’arrivederci è alla Soave Bike del 22 maggio.

Ha mantenuto fede alle promesse la Granfondo MTB Città di Brescia, che ha alzato il sipario sulla sua prima edizione con una domenica perfetta, baciata dal sole – contro ogni previsione – e applaudita da circa mille partenti. Ben diverso lo scenario rispetto alla tappa d’esordio del circuito: dal cuore della pianura Padana, tra argini, golene e single track in fila, si è passati alle prealpi, manna per gli scalatori ma anche per chi ama gettarsi a tutta lungo discese lunghe e pedalabili.

Sul percorso unico di 42 km e 1100 metri di dislivello – racchiuso in un raggio di pochi chilometri appena a nord di Brescia – il vincitore è stato Nicola Bennato (Team Oliveto Lario), complice anche la sfortuna che ha colpito Carlo Manfredi Zaglio (Racing Rosola Bike), vittima di una foratura nella picchiata finale, ma costantemente al comando della corsa. Sul podio sono saliti anche Marco Colombo (Team Ca’ di Ran Cicli Battistella) e Fabio Pasquali (Ornello Bike), mentre quarto ha concluso lo stesso Zaglio. In campo femminile la vittoria è andata alla comasca Simona Beretta (Wet Life Ridottiallosso) davanti a Roberta Seneci (Racing Rosola Bike) e alla leader del Challenge Miria Visani (ASD Osteria).

Sono molto soddisfatto di come è andata la gara” commenta Cesare Maffoni dell’MBO Bike Club, a capo del comitato organizzatore. “Penso che i numeri si possano spiegare col fatto che la gara si sia disputata proprio a Brescia. Anche se il Challenge Torpado nella sua storia ha avuto in calendario gare collocate in altre aree geografiche, siamo contenti che la facilità nel raggiungere la zona della corsa e la curiosità sulla prima edizione abbiano aperto le porte della nostra città anche a chi solitamente predilige correre in Emilia Romagna e in Veneto”.

Miglior inizio quindi non poteva esserci per il Torpado, che per il 2016 ha scommesso, in apertura di stagione, su due manifestazioni appena nate, ma che hanno ripagato come meglio non potevano la puntata. Un buon biglietto da visita per il proseguo del circuito, che per le restanti cinque prove ha già pronti alternanti assi nella manica.

Il prossimo evento segnato è calendario è tra meno di un mese: la location sono le colline del Soave, terre di vini, di storia, di cultura, e vero paradiso per i biker. La Soave Bike, che da un paio d’anni gode di una linfa nuova, scatterà domenica 22 maggio, dall’omonimo centro in provincia di Verona. Per tutte le altre informazioni cliccate sul sito www.soavebike.it, o sulla pagina Facebook della gara.

Sul fronte classifiche, la Granfondo MTB Città di Brescia porta in dote due nuovi leader, ossia Andrea Coruzzi tra i Master 2 e Andrea Botti tra i Master 5, che prendono rispettivamente il posto occupato – dopo la GF della Meccatronica – da Alessandro Venturelli e Andrea Bortolani. Di seguito la lista completa dei leader di categoria dopo la seconda prova:

Elmt: Daniele Malusardi (Green Devils Team)

Master 1: Valerio Adani (MTB Evolution 1.0)

Master 2: Andrea Coruzzi (Show Air Team)

Master 3: Claudio Segata (Team Todesco)

Master 4: Fausto Gualdi (Nuova Corti Racing Team)

Master 5: Andrea Botti (Vernia Bike)

Master 6: Leonardo Arici (Racing Rosola Bike)

Master 7+: Danilo Cimiotti (Cicli Morbiato Padova)

Master Woman: Miria Visani (Osteria Bike)

Donne Junior: Martina Mattioli (Green Devils Team)

Junior: Thomas Bergamini (Bike & Fun)

 

Info sul circuito: www.challengetorpado.it, dove, dalla prossima settimana, saranno disponibili le classifiche complete.

 

Calendario 2016

10 aprile: Granfondo della Meccatronica – Viano (RE)

24 aprile: Granfondo MTB Città di Brescia – Brescia (BS)

22 maggio: Soave Bike – Soave (VR)

2 giugno: Granfondo Vena del Gesso – Riolo Terme (RA)

26 giugno: Montagnana MTB Gold Race – Calestano (PR)

18 settembre: Sasso MTB Race – Sasso Marconi (BO)

26 settembre: Granfondo d’Autunno – Verona (VR)

 

Comunicato Stampa

Luca Guarneri

Challenge Torpado